Threads apre le porte all’evoluzione dei social media. Ecco il futuro.

Assunta Feraca
Leggi in < 1 min
Cosa troverai in questo articolo
Primary Item (H2)
Stai per iniziare un viaggio attraverso il panorama in continua evoluzione dei social media. Questo articolo è più di una semplice guida al social media marketing; è un'immersione nelle sfide e nelle promesse che definiranno il futuro delle piattaforme social.

Non sono stata nella DeLorean del film Ritorno al Futuro, anche se ammetto che mi sarebbe piaciuto moltissimo. A te?

Quello che ho fatto per scrivere l'articolo è possibile riassumerlo in questi tre punti:

- Osservare con spirito critico;
- Analizzare;
- Dedurre.

Le deduzioni mi hanno fatto riflettere sulla correlazione tra la situazione attuale dei social, da una prospettiva di marketing, e quello che potrebbe essere in futuro.

Ho scritto questo articolo per tutti quei professionisti del marketing che non vogliono trovarsi a subire i cambiamenti, ad adattarsi in ritardo, ma desiderano essere tra quei pochi in grado di anticipare le novità, studiarle e distinguersi dalla massa.

Ecco una rapida panoramica di ciò che troverai nelle prossime righe:

- La rivoluzione dei social media decentralizzati e come trasformano l'approccio tradizionale, spostando il potere agli utenti e ridefinendo privacy e sicurezza;
- Che cos’è il fediverso e cosa significa per il futuro dei social media;
- Le potenzialità future e intriganti del social media marketing, alla luce delle evoluzioni delle piattaforme social.

Hai mai dormito in mezzo alla natura?

Io ho provato per la prima volta in provincia di Rieti, la mia tenda si affacciava sul lago ed è stata la prima cosa che ho visto al mattino, prima di fare il caffè.

Non avevo mai avvertito una connessione con la natura più forte di quel mattino. Ero connessa con il lago, l’erba verde e ogni elemento che avevo a disposizione per vivere lì in mezzo. Tutto arrivava nella mia testa e corrispondeva alla parola libertà.

Tieni in mente questa idea perché quello di cui sto per parlarti ha a che fare con il concetto di connessione così esteso da trasformarsi in libertà.
Connessione con la natura

La rivoluzione decentralizzata dei Social Media

La scena dei social media si trasforma continuamente e nuove piattaforme si accomodano nel panorama digitale.

Lasciamo per un attimo da parte le più famose, possiamo citare Mastodon, Hive, Bluesky e in ultimo Threads. Questi nomi potrebbero non essere familiari a tutti, ma condividono tutti un filo conduttore: fanno parte del movimento decentralizzato dei social media.

Avevamo già sentito parlare di social decentralizzati, ma con l’arrivo di Thread anche i social mainstream centralizzati, ovvero Meta, hanno aperto le porte ad un nuovo termine: “Fediverso”.

Tra poco ti spiego di cosa si tratta esattamente.

Per capire davvero cosa sia il Fediverso e come possa influenzare i social media, dobbiamo dare un'occhiata alle piattaforme decentralizzate. A differenza dei social network che conosciamo, quelli decentralizzati fanno uso di tecnologie come la blockchain e reti peer-to-peer per sparpagliare i dati su più server.

In termini semplici (i più tecnici di voi non me ne vogliamo per questo), questa roba decentralizzata è come un antidoto per la mancanza di privacy e controllo che spesso avvertiamo sui social tradizionali. I dati non sono imprigionati in un server solitario, ma liberi di girare per vari server. E quando queste reti si collegano, la comunicazione tra utenti diventa fluida su tutte le piattaforme.

Il Fediverso incarna l'essenza della decentralizzazione, offrendo agli utenti la possibilità di seguire, interagire e condividere contenuti su diverse reti. Valori come privacy, indipendenza, comunità e connessione sono al centro di questo movimento.

Ma, nonostante l'entusiasmo intorno a questo concetto, il Fediverso non ha ancora spazzato via i social media tradizionali. Anche con l’arrivo di piattaforme come Threads, che sembrano promettenti nel loro approccio decentralizzato, la struttura generale è ancora simile ai vecchi social.

In sostanza, stiamo assistendo a un'evoluzione interessante, ma il Fediverso deve ancora diventare il re incontrastato dei social media. È come se stessimo navigando in acque nuove, sperando che questa nuova ondata di decentralizzazione porti con sé la freschezza che stiamo cercando nei social media.

Il 2024 sarà l’anno del Fediverso

Una delle prime cose che Meta ha deciso di comunicare a chi si iscrive a Threads è che il nuovo social fa parte del Fediverso.

Migliaia di persone non avevano mai sentito parlare del Fediverso fino a questo momento e sono rimaste un po’ spiazzate o confuse da questa dichiarazione, i più l'hanno semplicemente ignorata.
Threads e fediverso
Ma che cos’è il fediverso? Per capirlo dobbiamo prima avere chiaro il concetto di protocollo di comunicazione, che in informatica è un insieme di regole che definiscono i modi in cui due entità possono comunicare tra loro.

Ecco, il fediverso è un insieme di server su cui è installato il protocollo ActivityPub, che permette, tramite una sola piattaforma, di seguire e interagire con gli utenti di ogni altra.

Facciamo un esempio pratico: attualmente la piattaforma Mastodon fa parte del Fediverso, mentre Threads sta testando l’integrazione di ActivityPub. Ora portiamoci nel futuro e immaginiamo lo scenario in cui Threads abbia terminato con successo i test e sia diventata una piattaforma federata.

Ecco cosa potremmo fare grazie al Fediverso: una persona con un profilo Mastodon può seguire una persona con un profilo su Threads, vedendo comparire i suoi post sul feed di Mastodon e potendo interagire da lì direttamente. E viceversa.

L’obiettivo è creare un sistema interoperabile tra piattaforme distribuite.

Un’altra cosa davvero interessante è che il Fediverso consente anche di spostare il proprio account su una qualunque altra piattaforma federata, importando o esportando anche post e follower.

L'ActivityPub non è esattamente una novità.

API come questa esistono da molto tempo. Ti ricordi l’RSS? Forse una delle prime tecnologie che ha cercato di consentire la condivisione aperta delle informazioni.

È stato originariamente creato da Netscape e RSS stava per "RDF Site Summary". RSS è una tecnica in cui i siti possono pubblicizzare i propri post in un unico feed che i lettori RSS possono leggere e visualizzare in un elenco oltre a eseguire varie operazioni su di essi come contrassegnarli come letti, ordinarli e cercarli.
Gli RSS non sono più popolari come una volta ma esistono ancora. Puoi ancora trovare i feed RSS su molti siti.

Reddit ha feed RSS. YouTube ha feed RSS. Anche Medium ha feed RSS.

Come cambia il social media marketing del Fediverso

Il Fediverso, con la sua promessa di decentralizzazione e connessione senza soluzione di continuità tra diverse piattaforme social, potrebbe modificare il modo in cui i professionisti del marketing definiscono e mettono in pratica le loro strategie social.

Ho riflettuto su questa cosa e ho fatto alcune considerazioni:
  • Scelta accurata delle piattaforme: punto fondamentale. La possibilità di spostare account e dati tra piattaforme federate sottolinea l'importanza di una scelta ponderata delle piattaforme, basata sul pubblico di destinazione e sui contenuti. In passato, le aziende che si rendevano conto di aver scelto una piattaforma sbagliata erano costrette a rimanere bloccate con quella scelta, a meno di voler perdere i propri follower e dati. Con il Fediverso, invece, le aziende possono sperimentare diverse piattaforme e trovare quella che meglio si adatta alle loro esigenze.
  • Flessibilità degli annunci e delle campagne: gli esperti di ads potrebbero adattare le loro campagne pubblicitarie in modo più dinamico. Ad esempio, un'azienda potrebbe gestire campagne pubblicitarie su diverse piattaforme federate senza dover creare annunci separati per ciascuna.
  • Ampia copertura utente: gli advertiser avrebbero accesso a un pubblico più ampio, potendo raggiungere utenti su diverse piattaforme federate con una singola campagna o un post organico.
  • Miglioramento dell'esperienza utente: con una maggiore interoperabilità, gli utenti potrebbero vivere un'esperienza più fluida e integrata tra diverse piattaforme. I professionisti potrebbero sfruttare questa continuità per creare strategie di marketing più coinvolgenti e personalizzate.
  • Innovazioni nelle metriche di marketing: le piattaforme federate potrebbero introdurre nuove metriche di marketing che tengono conto delle interazioni tra diverse reti. In questo modo si darebbe la possibilità ai marketer di creare strategie data driven più precise e multipiattaforma.

Le tempistiche dell’evoluzione

La transizione verso piattaforme decentralizzate potrebbe richiedere tempo e la loro complessità tecnica rimane un ostacolo per molti utenti.

Prepararsi per il futuro esplorando questi concetti con spirito critico è una mossa intelligente per chiunque operi nel mondo dei social media.

Il Fediverso non ha ancora sostituito le piattaforme mainstream, ma la sua influenza è in costante crescita all’orizzonte.
Blog su consigli di Marketing e altre cose fighe
Iscriviti alla Newsletter
Blog su consigli di Marketing e altre cose fighe

Iscriviti alla Newsletter

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram