Top of Mind: come conquistare la mente del consumatore

Assunta Feraca
Leggi in < 1 min
Cosa troverai in questo articolo
Primary Item (H2)
Se ti dico "Hamburger", qual è il primo brand che ti viene in mente? E se ti dico "cellulare"? Probabilmente, hai subito pensato a un marchio in particolare, senza doverci pensare troppo.

Il motivo è che questi marchi sono diventati Top of Mind: sono così presenti nella mente del consumatore da diventare la prima scelta quando si cerca un prodotto o servizio di quel tipo.

Essere Top of Mind è l'obiettivo di qualsiasi azienda. Si tratta di quella posizione privilegiata nella mente del consumatore che garantisce il successo nel mercato.

Quando un cliente pensa a un determinato prodotto o servizio, il brand che gli viene in mente per primo è spesso il primo che viene considerato per l'acquisto. In altre parole, se la risposta alla domanda "Qual è il miglior prodotto per...?" è il nome della tua azienda, allora hai vinto la partita.

Ma come si fa a diventare Top of Mind? Quali sono le strategie vincenti per conquistare la mente del consumatore? In questo articolo ti parlerò dei metodi che puoi utilizzare per posizionarsi nella mente del consumatore e diventare la loro prima scelta. Il posizionamento del brand e la definizione di una strategia efficace è ciò che faccio da anni e quello che mi appassiona di più. Negli anni ho affinato le mie competenze per aiutare le aziende a definire strategie di posizionamento efficaci e ad essere la prima scelta dei consumatori. Preparati a scoprire come diventare il primo brand che viene in mente quando i tuoi clienti hanno bisogno dei tuoi prodotti o servizi.

Top of mind definizione

Secondo la piramide di Aaker, top of mind rappresenta il livello massimo di notorietà raggiungibile da un brand.
Top of mind si riferisce alla capacità di un brand di fissarsi nella mente del consumatore tanto da essere la prima marca a cui pensa quando ci si riferisce ad una certa classe di prodotti.
La piramide di Aaker rappresenta lo strumento per eccellenza per misurare la Brand Awareness di una marca. Il nome deriva dal suo ideatore, David A. Aaker, un economista di origine statunitense.

La piramide è di fatto un modello che aiuta a rispondere a domande quali: quanto è noto il mio brand? I miei consumatori conoscono i miei valori? Riconoscono la mia comunicazione tra tante? Quanto è probabile che le persone pensino ai miei prodotti/servizi in risposta ai loro bisogni?

Questa piramide della notorietà di marca suddivide la conoscenza che i consumatori possono avere di un brand in 4 step, eccoli di seguito partendo dal basso:

1. Non conoscenza
2. Conoscenza superficiale
3. Conoscenza approfondita
4. Top of mind (TOM)

La Top Of Mind è un indicatore particolarmente importante, raggiungerlo significa entrare nell’Olimpo dei grandi brand. I marchi top of mind sono quelli che regnano incontrastati sulla loro nicchia di mercato.
top of mind piramide di Aaker
La TOM costituisce la forma di notorietà più difficile da raggiungere, dal momento che richiede ingenti investimenti in pubblicità e altre forme di comunicazione, tuttavia è a tutti gli effetti considerata come il livello di conoscenza più vicino all’intenzione d’acquisto del consumatore.

Il potere della mera esposizione (Mere Exposure Effect) nel Marketing

Il Mere Exposure effect è un principio psicologico che afferma che le persone tendono a preferire ciò che conoscono. Quando viene loro data una scelta tra due opzioni, tendono a preferire quella a cui sono stati esposti di più, anche se è di qualità inferiore.

Ad esempio, uno studio del 2012 sul Concorso Eurovision ha trovato una correlazione interessante. Il numero di volte in cui il pubblico aveva visto un concorrente era correlato al numero di voti ricevuti dal concorrente. Non importava se il concorrente non fosse un grande artista. Finché veniva visto di più dal pubblico, il concorrente riceveva più voti complessivi.

Come i votanti dell'Eurovision, anche i clienti preferiscono qualcosa che vedono più spesso. E più preferiscono qualcosa, più sono propensi a comprarla.

Per questo motivo, l'effetto di mera esposizione può influire sulle tue vendite in due modi:
  • Generare desiderio
  • Fa sorgere una precisa preferenza per il marchio
Questo principio può essere utilizzato nel marketing per creare un legame tra il bisogno del cliente e il prodotto offerto.

Nel prossimo paragrafo voglio raccontarti 5 passaggi rilevanti per diventare Top of Mind della tua audience.

Ma prima ho 2 libri sulla brand Awareness che voglio consigliarti:

- Branding: in five and a half steps
- Il posizionamento. La battaglia per le vostre menti

1. Comprendere il consumatore

Comprendere i bisogni, i desideri e le aspettative dei consumatori, nonché il loro comportamento di acquisto e i punti di contatto con l'azienda, è fondamentale per mantenere l'azienda al top of mind dei consumatori.

Quando i consumatori percepiscono che un'azienda capisce le loro esigenze e offre prodotti o servizi che rispondono ai loro bisogni, sono più inclini a considerare quella marca come la prima opzione quando hanno bisogno di fare un acquisto.

Il metodo più potente per analizzare il tuo pubblico te lo spiego in questo articolo: Personas in pratica: esempi reali + tool da utilizzare.

2. Creare una strategia di marketing efficace

Per creare una strategia di marketing efficace e rimanere al top of mind dei consumatori, è fondamentale identificare il target di riferimento e definire un posizionamento chiaro e distintivo.

Ogni campagna pubblicitaria deve essere persuasiva e coinvolgente, in grado di catturare l'attenzione del pubblico e mantenere vivo l'interesse per il brand.

L'utilizzo di tecniche di content marketing può essere un modo efficace per creare contenuti utili ed educativi che forniscano valore aggiunto ai consumatori, aumentando la loro fidelizzazione al brand.

Una strategia di marketing ben strutturata, che tiene in considerazione i bisogni e le aspettative dei consumatori, può aiutare a mantenere il brand al top of mind e a ottenere un vantaggio competitivo nel mercato.

3. Fornire un'esperienza d'acquisto di qualità

Un'esperienza d'acquisto di qualità è essenziale per creare un'immagine positiva del brand e mantenere il top of mind nella mente del consumatore.

La creazione di un'esperienza d'acquisto coinvolgente e memorabile può far sì che il cliente si senta valorizzato e soddisfatto.

Fornire un servizio clienti efficiente e cortese può aumentare la fiducia dei clienti nel brand e creare un legame duraturo tra il cliente e l'azienda. Utilizzando strumenti per la raccolta di feedback e la valutazione della soddisfazione dei clienti, l'azienda può valutare e migliorare costantemente l'esperienza d'acquisto, creando così un ciclo virtuoso in cui la soddisfazione dei clienti alimenta la fedeltà verso il brand.

4. Distribuire contenuti multicanale

Per rimanere al top of mind dei consumatori, puoi prendere in considerazione di utilizzare una strategia multicanale per la diffusione dei contenuti di marketing.

Questo significa essere presenti su più piattaforme per diffondere il tuo messaggio di marketing e raggiungere un pubblico più vasto e diversificato.

In questo modo, i consumatori incontreranno la tua marca e i tuoi contenuti in molti luoghi diversi, aumentando la probabilità che rimangano impressi nella loro mente.

È importante mantenere coerenza e uniformità tra i contenuti sui diversi canali per costruire un'immagine forte e riconoscibile del brand. Inoltre, utilizzando i dati raccolti sui vari canali, si può personalizzare la strategia di marketing per ogni singolo cliente, offrendo un'esperienza ancora più rilevante e coinvolgente.

5. Mantenere il contatto con il consumatore

Per mantenere il contatto con il consumatore è utile utilizzare strumenti di marketing automation che consentano di inviare messaggi personalizzati ai clienti in base alle loro preferenze e comportamenti di acquisto.

Puoi utilizzare le newsletter e i social media per fornire contenuti di valore, come sconti e promozioni esclusive o informazioni utili relative al settore di riferimento.

Infine, organizzare eventi in cui i clienti possano interagire direttamente con l'azienda e con altri clienti può essere un'ottima occasione per creare un senso di comunità e rafforzare il legame tra il consumatore e il marchio.

Top of mind e brand awareness in conclusione

Se vuoi aumentare la tua brand awareness e scalare la piramide della notorietà del marchio, questi consigli possono essere un'ottima base per iniziare.

Dalle ricerche di mercato all'identificazione della tua Unique Selling Proposition (USP), fino alla definizione di una strategia di posizionamento efficace, ogni passo che compi ti aiuterà ad avvicinarti al tuo obiettivo finale. Ricorda sempre che il posizionamento del brand richiede tempo e impegno, ma con la giusta strategia e l'attenzione ai dettagli, puoi costruire una solida presenza online e offline e diventare la prima scelta dei tuoi clienti. Metti in pratica questi consigli e vedrai la tua brand awareness crescere giorno dopo giorno!
Blog su consigli di Marketing e altre cose fighe
Iscriviti alla Newsletter
Blog su consigli di Marketing e altre cose fighe

Iscriviti alla Newsletter

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram